Torna alle nostre fotografie

14 Novembre 2015 - Stage a Vicosoprano


Sabato 14 Novembre 2015 si è svolto a Vicosoprano (Svizzera) lo stage organizzato dal Direttore tecnico della palestra Karate Shotokan Bregaglia Massimo Pelganta.
Lo stage è stato tenuto dal M.o Vincenzo Tranchini 8°Dan e si è svolto nella meravigliosa cornice delle montagne della Bregaglia.
Si ringraziano sentitamente il Direttore tecnico Massimo Pelganta, il M.o Vincenzo Tranchini, i maestri, gli istruttori e tutti gli atleti che hanno collaborato alla riuscita di questo bellissimo evento.

Eccoci nella bellissima struttura di Vicosoprano

Durante il saluto il Maestro Vincenzo Tranchini 8° Dan, illustra agli atleti e ai loro genitori
quello che verrà fatto in questa giornata di attività

Un momento del Taiso, il riscaldamento




Alcuni momenti dello stage

Lo stage ha come tema lo studio dei primi tre Kata Heian e l'applicazione delle tecniche attraverso i rispettivi bunkai


Il Maestro spiega che ogni Kata nasconde - o meglio codifica - moltissime modalità di difesa e di attacco.
I nostri Kata sono una fonte inesauribile di conoscenza ed è importantissimo preservarli continuando a studiarli a fondo.

Il Maestro mostra come la posizione iniziale dei Kata - lo Yoi - nasconda moltissime tecniche di difesa.
In queste sequenze vediamo il Maestro Tranchini con l'istruttore Luca Braghin applicare alcune di queste tecniche.

Il Maestro Tranchini con Luca Braghin nella dimostrazione del Bunkai del Kata Heian Nidan

Pagina aggiornata domenica 17 gennaio 2021


Il segreto della salute fisica e mentale non sta nel lamentarsi del passato, né del preoccuparsi del futuro, ma nel vivere il momento presente con saggezza e serietà.
La vita può avere luogo solo nel momento presente. Se lo perdiamo, perdiamo la vita. L'amore nel passato è solo memoria. Quello nel futuro è fantasia.
Solo qui e ora possiamo amare veramente. Quando ti prendi cura di questo momento, ti prendi cura di tutto il tempo.

Siddhartha Gautama




Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro.
Il guerriero per noi è chi sacrifica se stesso per il bene degli altri.
E’ suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a se stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell’umanità.

Toro Seduto




Ad ogni forza si contrappone una controforza.
La violenza, anche prodotta da buone intenzioni,
rimbalza sempre su chi l’ha generata.

Yamaoka Tesshu