I titoli nelle arti marziali


Titoli assoluti e titoli relativi

Nelle arti marziali esistono titoli assoluti e titoli relativi. I titoli assoluti sono quelli il cui significato rimane invariato nonostante il proprio grado. I titoli relativi sono quelli che dipendono dal proprio grado. 


Kohai 

Kohai è un titolo relativo. Il Kohai è un giovane studente "chiunque abbia un titolo più basso di te o che comunque abbia cominciato più tardi di te". Se sulla stessa fila, con lo stesso grado e gli stessi tempi di pratica, il Kohai è il più giovane in termine di età. Questo titolo, di solito, viene applicato alle sole file dei Kyu. Viene considerato da maleducato o da padrone indirizzare questo termine a qualcuno in modo diretto.
Il termine Kohai viene utilizzato solo per riferirsi ai soggetti in terza persona, mai direttamente. 


Senpai 

La versione relativa significa Grado Superiore ed è usata per identificare il più anziano della fila dei Gradi Superiori fra il 1° e 2° Dan. Senpai: SEN e' colui che precede e PAI e' un gruppo di persone.
Il Senpai ha una responsabilità nella guida dei suoi compagni più giovani e deve essere disponibile a comprendere le difficoltà che egli o ella hanno già superato nel loro cammino. 


Sensei

Praticamente significa Istruttore. La parola Sensei è costituita da due ideogrammi SEN che significa "avanti" e SEI che significa "vita", vuol significare colui che è avanti nella vita. 


Shihan 

Shihan significa "Esperto", In alcune organizzazioni viene rilasciato dal Rokudan in sù. 


Hanshi

Ha il significato di Maestro e può venire assegnato dal 6° Dan in poi.


Kancho

Kancho significa Presidente.


Sosai

Sosai è il Fondatore.


Saiko Komon

Significa Alto Consigliere.