Kata‎ > ‎

Heian Shodan

Heian Shodan
Mente pacifica (oppure pace e tranquillità) - Primo livello (Stile Shorin)
Nome antico: Pinan shodan o Ping-nan shodan


Origine degli Heian
Heian è il nome modificato da Gichin Funakoshi dei kata Pinan ideati da Anko Itosu. Secondo Funakoshi la conoscenza di questi kata permette al praticante di sapersi difendere in quasi tutte le occasioni. Inoltre questa serie di kata comprende quasi tutte le posizioni di base del karate Shotokan. In origine questi kata si chiamavano Pinan o Ping-nan e furono creati da Anko Itosu (1830-1915) maestro, insieme ad Anko Azato di Gichin Funakoshi, altri fanno risalire l'origine di questi kata al maestro cinese Koshokun (Kushanku) creatore di Kanku-dai. Si crede anche che Ping-nan sia la città cinese di provenienza del maestro In Shu Ho e che questi fosse residente in Okinawa in un villaggio di Tomari nella seconda metà dell’800. Si ritiene che In Shu Ho abbia insegnato a Bushi Matsumura (1797-1889) le due forme chiamate ch’ang-an (pace e tranquillità nella lingua cinese) e che lo stesso Matsumura avesse scorporato le due forme insegnatigli in tre forme, poi insegnate al suo allievo Itosu. Itosu divise ancora i tre kata nelle cinque forme esistenti, aggiungendovi alcune tecniche di kanku dai. Lo stesso Hi Shu Ho aiutò Itosu nella stesura dei kata, dopo la scomparsa di Matsumura. La serie dei cinque pinan vide la luce tra il 1897 ed il 1901. Questi kata di area shorin, furono ben presto introdotti nelle scuole okinawesi, ma prima di tale introduzione Itosu sperimentò l’efficacia didattica sui suoi stessi allievi e, accortosi che l’esecuzione a mani aperte fosse molto pericolosa per gli studenti, stabilì che l’esecuzione dei kata dovesse avvenire con le mani chiuse a pugno.

Caratteristiche
Questo kata introduce le posizioni di base zenkutsu-dachi e kokutsu-dachi, e le tecniche di Gedan Barai, Age Uke e Shuto Uke.
Lo sviluppo è di circa 40 secondi per eseguire questo kata che contiene 21 movimenti.

Svolgimento
  1. Saluto
  2. Yoi in Hachiji-dachi
  3. Verso sinistra Gedan Barai Zenkutsu-dachi sinistro
  4. Passo in avanti Zenkutsu-dachi destro oi-zuki.
  5. Rotazione di 180° Zenkutsu-dachi destro Gedan Barai
  6. Arretrando con la gamba anteriore (destra) in renoiji-dachi, colpire tetsui uchi destro
  7. Avanzando Zenkutsu-dachi sinistro colpire oi-zuki sinistro
  8. Spostando la gamba sinistra di 90° in senso antiorario parare con Gedan Barai sinistro in Zenkutsu-dachi sinistro
  9. Sul posto parata Age Shuto Uke sinistro
  10. Avanzando Zenkutsu-dachi destro Age uke destro
  11. Avanzando Zenkutsu-dachi sinistro Age uke sinistro
  12. Avanzando Zenkutsu-dachi destro Age uke destro (KIAI)
  13. Ruotare, tenendo fermo il piede anteriore, di 270° di spalle Gedan Barai sinistro in Zenkutsu-dachi sinistro
  14. Avanzando Zenkutsu-dachi destro Oi-zuki destro
  15. Rotazione di 180° Zenkutsu-dachi destro Gedan Barai destro
  16. Avanzando Zenkutsu-dachi sinistro Oi-zuki sinistro
  17. Spostando la gamba sinistra di 90° in senso antiorario parare Gedan Barai sinistro in Zenkutsu-dachi sinistro
  18. Avanzando Zenkutsu-dachi destro Oi-zuki destro
  19. Avanzando Zenkutsu-dachi sinistro Oi-zuki sinistro
  20. Avanzando Zenkutsu-dachi destro Oi-zuki destro (KIAI)
  21. Ruotare, tenendo fermo il piede anteriore, di 270° di spalle Shuto uke in Kokutsu-dachi sinistro
  22. Avanzando a 45° Shuto uke destro in Kokutsu dachi destro
  23. Spostando il piede anteriore ruotare di 135° in senso orario Kokutsu dachi Shuto uke destro
  24. Avanzando a 45° Shuto uke sinistro in Kokutsu dachi sinistro (KIAI)
  25. Spostare il piede destro Hachiji-dachi Yoi
  26. Saluto
  27. Yasme